InformaSchool
 

Obblighi per Estetiste e Acconciatori

09 marzo 2022

GREEN PASS CLIENTI

Dal 20 gennaio prossimo scatta l’obbligo di green pass base per accedere a saloni di acconciatura, centri estetici, nonché tatuatori e piercer. L’obbligo sarà in vigore fino al 31 marzo prossimo.

L’accesso a queste attività sarà dunque consentito solo ai clienti in possesso almeno del Green Pass base che si può avere tramite:
- vaccinazione
- avvenuta guarigione da COVID-19
- effettuazione di test antigenico rapido o molecolare con esito negativo.

La verifica sul possesso del Green Pass dei clienti e dei dipendenti spetta al titolare dell’attività (o a persona da lui incaricata) e può essere effettuata scaricando l’apposita app. Ai fini della verifica non è necessario richiedere il documento d’identità.

L’obbligo del Green Pass non riguarda i bambini sotto i 12 anni e i soggetti esenti per motivi di salute dalla vaccinazione sulla base di idonea certificazione medica.

Per i clienti sprovvisti di Green Pass è prevista una sanzione da 400 a 1000 euro. Stessa sanzione per il titolare che non abbia effettuato il controllo o che abbia comunque consentito l’ingresso ai clienti sprovvisti di Green Pass.

 

 

GREEN PASS LAVORATORI

Dal 15 febbraio, come previsto dal decreto dello scorso 7 gennaio, entra l’obbligo di Green Pass rafforzato per accedere ai luoghi di lavoro per over 50.

In caso il lavoratore sia sprovvisto di Green Pass è prevista l’assenza ingiustificata, senza diritto allo stipendio, fino alla presentazione del Green Pass.

Per le imprese con meno di 15 dipendenti, dopo il quinto giorno di assenza ingiustificata il datore di lavoro può sospendere il lavoratore per la durata corrispondente a quella del contratto di lavoro stipulato per la sostituzione e comunque per un periodo non superiore a dieci giorni lavorativi, rinnovabili fino al 31 marzo 2022, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del posto di lavoro per il lavoratore sospeso.

Nel caso in cui il lavoratore acceda al luogo di lavoro senza Green Pass, il datore di lavoro deve effettuare una segnalazione alla Prefettura ai fini dell’applicazione della sanzione amministrativa.
Infatti il lavoratore che accede al luogo di lavoro senza Green Pass è soggetto, con provvedimento del Prefetto, a una sanzione amministrativa che va da 600 a 1.500 euro. Il datore di lavoro che non controlla il rispetto delle regole sul Green Pass è punito con una sanzione amministrativa che va da 400 a 1.000 euro.

Ecco le linee guida per lo svolgimento delle attività.

Gestione di eventuali quarantene in azienda ai sensi dell'ex DL 229/2021


 

counter
Ultime News

31 maggio 2022 dalle ore 15.00

OPEN DAY GRATUITO sull'orientamento post-diploma
con estrazione finale di 1 Certificazione informatica EIPASS

Nella giornata di oggi si è conclusa l’iniziativa «Una coccola per te!»

Anche quest'anno la nostra scuola organizza un viaggio al COSMOPROF dedicato a chi non vuole perdere questo appuntamento annuale con l’estetica.


IN-FORMA mette alla prova la tua Fantasia per Capodanno 
Inventa un look stravagante di Capondanno (Acconciatura, Make-up, Accessori e Outfit)

 

IN-FORMA e-learning school attraverso i suoi corsi professionali riconosciuti prepara gli studenti all'ingresso nel mondo del lavoro.

RICHIESTA INFORMAZIONI

Accedi in quest'area e invia una richiesta ai nostri uffici.

Il nostro staff, senza alcun impegno, ti risponderà nel più breve tempo possibile.

Contattaci » 

INFORMA E-learning school
Viale della Croce Rossa 237 - 67100 - L'Aquila (AQ)

Tel: +39 0862 318630
Fax: +39 0862 318630

Email: info@informaschool.it

Copyright © 2022 IN-FORMA e-learning school. Tutti i diritti riservati - C.F. e P.IVA: 01537440677
Condizioni e termini di utilizzo del sito - Privacy - Note legali - Dati societari - Cookie Policy